giovedì 8 luglio 2010

Darwin Deez - Radar Detector/Up in the Clouds (Lucky Number 2010)


Mettiamo il caso che a Julian Casablancas e soci piacesse tanto il Pop.
Poniamo anche che ai signori Strokes non dispiacerebbe affatto rimbalzare intorno a qualche drum machine.
E paradossalmente che si divertissero nel colorare quà e là i loro refrain con simpatiche glasse elettroniche; cosa ne verrebbe fuori ?
Il risultato dell' esperimento ha un nome gente : Darwin Deez.
E indovinate un pó da dove viene ?
Si certo, da New York.
I video meritano, dategli un ochhio.



4 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il paragone con gli strokes è saltato alle orecchie anche a me. sarà per questo che mi piace questo darwin. con moderazione però, visto che un po' di originalità in più non guasterebbe

leolips ha detto...

Ciao Marco!
Sarà per quella Fenderina suonata con gli stacchetti a far tanto strokes. Sono d'accordo con te col giudizio sull' originalità. Io lo prendo alla leggera stó Darwin. Le sue canzoni sono come caramelle, piccoli piaceri senza pretese..e poi è un tipo simpatico no?..sembra un brillante sfigato..

Conte Max ha detto...

Veramente piacevole e i video sono molto molto divertenti.
Grazie della buona segnalazione.

leolips ha detto...

Non c' è di che Conte Max..sei il signore di cui parla il Paolo cantautore ?