venerdì 29 gennaio 2010

Cows - Orphan's Tragedy (Amphetamine Reptile Records 1994)


Digrigno i denti mentre gli occhi si infiammano. Avrei voglia di mordere mentre la mia pancia avvampa di follia. Sono un pazzo alienato sorvegliato dalla ragionevolezza. Speriamo di non schizzare mai. C'è una fottuttissima rabbia che mi trasuda nelle mani. Mi fanno schifo una bella sfilza di persone, io per primo. Sono in illuso. Illuso di avere un rapporto con la realtà-ma chi cazzo lo vuole un rapporto con la realtà-io non ci sono-sputo e rimangio. Che sguaiato..sono allergico al decoro. Chiedimi qualcosa e mi farò in quattro-no non voglio niente da te grazie.
Menomale che ci sono le mucche a capirmi !
Originari di Minneapolis i Cows sono il gruppo più oltraggioso e dirompente dei '90. Con il criminale Shannon Selberg alla voce e l' autodidatta violentatore delle corde
Thor Eisenstrager i Cows sprofondano pesanti dentro le nostre teste dando voce alle follie che vi sguazzano silenziose. Imponenti, chiassosi, sgraziati, allucinati e inimitati sono i mentori di tutta l' intellighenzia sottoproletaria.
Li ho visti dirompere le orecchie del pubblico al Bloom di Mezzago nel lontano 1993 (o 1994 non ricordo bene), frangere e spezzetare le colonne del blues, scaltrire la musica del passato senza conoscere una nota. Creativi e con impulsi omicidi le mucche realizzano rotolanti furie rumoriste nel rispetto della canzone.
Quanto alle canzoni del disco, beh..ascoltatele.



Band:
Shannon Selberg – Vocals, Horns
Kevin Rutmanis – Bass
Thor Eisentrager – Guitar
Freddy Votel – Drums

1. Cow Island 3:08
2. Pussy Is A Monarchy 3:59
3. Orphan's Tragedy 3:16
4. Allergic To Myself 3:08
5. Unrefixed 1:16
6. The Bucket 2:30
7. Pickled Garbage Soup 4:54
8. I'm Both 3:09
9. Witch Hunt 3:29
10. Taxi 2:47
11. Baby Love 2:26
12. My Bob 4:03
13. Shot Down 4:18
14. Smell Shelf 6:23




3 commenti:

paoletta ha detto...

Io non capisco... sono talmente orrendi da risultare affascinanti.

leolips ha detto...

Dal vivo ti assicuro erano bestiali..

TraumaTones ha detto...

In assoluto una delle più grandi band di sempre, ahahahah...alla faccia dei fighetti e dell'hipsteria oggi imperante...questo è ciò che desidero io dal Rockn'Roll: marci, brutali, sguaiati, volgari...e pensare che questo è uno dei loro album più "soft", ascoltare i loro album più vecchi ( su tutti "Daddy Has a Tail!" del 1989) per credere!